Twitter: 3 spunti per usarlo nell’Ufficio Stampa

In questo articolo vorrei dare alcuni spunti di base per utilizzare il canale Twitter come strumento nelle attività di Ufficio Stampa. In un precedente post (Il comunicato stampa è morto?) ho scritto come il social source journalism sia ormai una realtà in gran parte dei Paesi anglosassoni e credo che anche in Italia debba trovare la sua giusta collocazione.

twitter per ufficio stampa

Ecco quali sono secondo me i 3 modi principali per usare Twitter in una strategia di media relations:

1. ASCOLTA LE CONVERSAZIONI

Scopri di cosa stanno parlando gli utenti e fra questi individua i tuoi interlocutori, in questo caso i giornalisti. Leggi i loro tweet, approfondendo poi l’analisi con la lettura dei loro articoli (molti pubblicano i link) e segui quelli che stanno trattando l’argomento che stai cercando di diffondere. Crea una lista dedicata, sarà più semplice in futuro recuperare i contatti di chi ha trattato la tematica su cui devi agire.

2. LANCIA UNA NEWS

Se hai una notizia breve, un piccolo lancio, una dichiarazione, un aggiornamento su una notizia già pubblicata, allora puoi proporlo sul social senza accompagnarlo da un comunicato stampa vero e proprio. Gli obiettivi possono essere diversi: far capire che hai materiale su quella specifica tematica, che il giornalista potrebbe richiederti, oppure punti a un piccolo trafiletto, una citazione o una semplice condivisione.

3. LANCIA UN COMUNICATO STAMPA

Le redazioni sono sommerse da comunicati stampa ogni giorno. Le email spesso si perdono. Le piattaforme di distribuzione molte volte finiscono nello spam. Addetti stampa disperati. Ma una via di fuga c’è e si chiama Twitter: crea una buona lista con i profili delle redazioni e dei giornalisti che ti interessano e pubblica un invito a scaricare la cartella stampa da uno short link che inserirai nei tweet (non uno solo mi raccomando! Twitter richiede costanza e ridondanza).

Queste sono alcune idee che spero possano essere utili per gestire meglio il rapporto con i giornalisti. Ma questa breve lista potrebbe essere arricchita con i vostri contributi: avete esperienze o conoscenze di altri modi per usare Twitter nell’ambito delle relazioni con i media? Sono curiosa e ansiosa di saperne di più!

FacebookTwitterGoogle+LinkedInFlipboardEmailCondividi

Lascio un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>