Shark Tank e l’imprenditorialità italiana

Giovedì 21 maggio ha debuttato su Italia 1 l’edizione italiana di Shark Tank, un format che ha già ottenuto grandi successi all’estero e che alla prima puntata ha già incollato allo schermo 1 milione e mezzo di telespettatori (dati sussidiario.net) Il programma prevede un gruppo di aspiranti imprenditori che in una breve presentazione (pitch) devono convincere gli “sharks” a investire in un’idea di business, in cambio di quote societarie.

shark tank

A noi è piaciuto molto il programma soprattutto per la sua intrinseca capacità di mostrare che per un italiano essere imprenditore è nel DNA! Quanta passione, coraggio e impegno hanno trasmesso tutti gli aspiranti presentati nella prima puntata! Sì, anche lei, anche Mirella Ariata che con la sua Cat Suite Home ha fatto sorridere, ma che con il tam tam ottenuto sui social sicuramente troverà qualche “pazzo” investitore!

Ti proponiamo una piccola intervista doppia per segnalare le nostre preferenze e opinioni:

avatar_Anna5

Anna Vetturi

Secondo te qual è stata l’idea di business migliore? PolentOne: bella l’idea, intelligente il piano di sviluppo.

E la peggiore? Direi Cat Suit Home. 

Chi ha saputo comunicare meglio la propria idea? Ancora una volta dico PolentOne, ma ho apprezzato anche il sensore di parcheggio IPPS e Mais Corvino.

Quale “shark” hai apprezzato di più? Gianluca Dettori, che conferma sempre il suo intuito e anche la sua empatia e sensibilità nell’approcciare e stimolare i nuovi imprenditori. 

Quale business ti piacerebbe comunicare? Mais Corvino, per il settore food and beverage e la “nicchia” bio in cui si inserisce, ma anche Dolly Noire che potrebbe avere un grandissimo appeal sui social. 

avatar_Baby2

Barbara Milini

Secondo te qual è stata l’idea di business migliore? Mais Corvino, ha individuato una nicchia ad alto valore aggiunto

E la peggiore? Sono indecisa fra Miss Green, troppo complessa e con poco mercato, e White Lion, a quanto pare immangiabile!

Chi ha saputo comunicare meglio la propria idea? Credo che il team Dolly Noir abbia trasmesso molto bene i plus del marchio. Peccato non siano stati “capiti”.

Quale “shark” hai apprezzato di più? Maria Rita Costanza per la tenacia con cui ha strappato il sensore di parcheggio a Dettori :-)

Quale business ti piacerebbe comunicare? Cat Suite Home, of course! Sarebbe una bella sfida! Seriamente, invece, credo avrei molto da offrire ad AirLite e CaliHotPlate

Aspettiamo con ansia la prossima puntata per conoscere nuove idee imprenditoriali, ma nel frattempo che ne dite di dire la vostra?

FacebookTwitterGoogle+LinkedInFlipboardEmailCondividi

Lascio un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>